Pulegge - Giunti - Frizioni


Le pulegge, i giunti e le frizioni vengono impiegati in genere in applicazioni industriali. Il loro scopo di trasmettere potenza dal motore endotermico od elettrico ad altri gruppi ausiliari, quali ad esempio pompe o compressori. Il funzionamento basato sul principio della forza centrifuga.
I ceppi sono ricoperti sul loro arco esterno da materiale antifrizione, e sono ancorati elasticamente al mozzo mediante tre molle, la cui taratura consente un graduale allontanamento dal diametro di riposo per effetto della forza centrifuga sino ad ottenere la totale aderenza delle masse contro la superficie di lavoro.
Caratteristiche della produzione M.G.P. in esecuzione standard:          
Pulegge automatiche a frizione          
Giunti automatici a frizione          
Frizioni automatiche

I giunti automatici a frizione consentono la trasmissione del moto tra motore e meccanismo quando gli assi dei due sono allineati. Il collegamento avviene mediante apposita sede.
La serie delle frizioni espansive consente l’applicazione diretta alla campana mediante 8 fori filettati.

 

LEGENDA
1  Campana
2  Mozzo porta ceppi
3  Massa o ceppo di frizione
4  Cuscinetto a sfere a tenuta stagna
5  Anello seger
6  Molla
7  Spina elastica
8  Vite arresto molla
9  Coperchio
10 Vite fissaggio coperchio